Si dice che gli artisti vivano in una torre d’avorio, distanti dalla quotidianità e dalla realtà. Non è così per Nardoni, che, mai appagato, ama invece indagare, scrutare e conoscere, per poter poi comunicare e  più facilmente dialogare  con gli altri, o per meglio dire, con l’altro da se.

 

 

 

 

 

             
Contatti